L’albero del Paese di Chissadove che accoglierà le scuole.

L’albero del Paese di Chissadove che accoglierà le scuole.

L’albero del Paese di Chissadove che accoglierà le scuole.

È alto 4 metri l’albero del Paese di Chissadove che da oggi stiamo costruendo, rigorosamente a mano, per accogliere i circa 300 bambini che animeranno la strada – biblioteca nel quartiere Santa Margherita a Salerno per la quarta edizione di “Porto di Parole – la bottega delle narrazioni differenti”, il percorso didattico ludico che quest’anno porta in calce anche la firma del Ministero dell’Istruzione. Letture sotto l’albero e poi i laboratori didattici sulle scienze, l’arte, il riciclo creativo, la storia, le illustrazioni e le arti circensi sono gli ingredienti dell’evento ad ingresso libero che mette in piazza i libri.

Si inizia oggi, alle ore 9, con l’accoglienza delle scolaresche che hanno aderito al progetto. Nell’area autori ci saranno Francesca Carabelli ed Otello Reali per il laboratorio di illustrazioni e presentazione “Vorrei essere come” (Lavieri) e Un serpente per ospite (Sinnos); Katja Centomo per la presentazione del libro “Tilly Duc - il segreto della casa dai tetti blu” (Einaudi Ragazzi) e Daniela Cologgi che terrà un incontro sul libro “I viaggi del Piccolo Principe”.

L’Area Lab ospiterà l’associazione culturale Fonderie Culturali per il laboratorio di archeologia; l’associazione culturale I colori del Mediterraneo per l’estrazione dei colori naturali; l’associazione culturale Saremo Alberi. Libroteca coinvolgerà i piccoli ospiti in un percorso scientifico; l’associazione culturale Nuova Destinazione d'Uso Benevento terrà, invece, un laboratorio di circo teatro;Francesco Fasanaro e Gianluca Perazzo insegneranno ai bambini i segreti delle percussioni e del drum circle; immancabile il laboratorio sulle lingue a cura della Wall Street English Salerno così come quello del teatro con la Ribalta Salerno. Per i più sportivi non mancheranno le sorprese.

Close